mercoledì 25 giugno 2014

CONFUSE DOMANDE CONFUSE

Mangerò ancora ciliege domani?
Assurda domanda.
Preda di un vuoto
che buca l'anima,
afferrare brandelli di me
volteggianti nell'aria
come neve d'estate,
è difficile.
Stranamente è caldo
ma piove ghiaccio
gambe rigide come ghiaccioli
ma no, forse è il cuore gelato.
Confusa osservo
una parte di me dissolversi,
cosa rimane ora?
Qui finisce il mondo,
no, termina ciò che
volevo con te.
La notte
inizia o si consuma?
Non importa è buio,
il rumore di un tuono
squarcia l'aria.
Ma era un tuono o il cuore
che sbatteva la porta?

Domande a cui non so dare risposte.

Fioralba Focardi 25/06/2014
Tutti i diritti riservati®
                                                                                      immagine presa dal web
Posta un commento

Post più popolari