martedì 4 novembre 2014



COME LE ROSE APPASSITE

Non c'è niente nella notte
che ricordi il giorno fuggito
sulle rotaie del tram,
come le rose appassite
al semaforo lampeggiante
a perenne ricordo di oggi già ieri.
Muschiati dolori
sui caldi nevai dell'anima,
scivolano nel torpore
di chimere rarefatte 
nell'aria tramortita dalla luce
di novembre.

Fioralba Focardi 05/11/2014
tutti i diritti riservati 
immagine presa dal web

Post più popolari