giovedì 5 gennaio 2017

QUESTI FIGLI

C’è un giardino
dentro i miei sogni
fiori colorati
erba soffice e verde
risate
voci e allegria
e tutti sono felici.

Ma non esiste un mondo cosi.

Una bomba
una mina
un mitra
un agguato
la fame
la sete
il caldo
il freddo
la violenza
i morti.

Esiste un mondo così.

Se parlo di Dio
parlo d’amore
almeno è quello che credo.

Eppure cadono
foglie d’autunno
che non vedranno mai primavera
E sono figli di questi tempi
questi figli
che non sappiamo proteggere
dalla nostra follia
sparpagliata d’egoismo
e ignoranza.
Noi
troppo ricchi
o troppo poveri
e senza cuore.

Posta un commento