sabato 29 marzo 2014

Quando ho pubblicato la poesia su Ayrton Senna  in un gruppo, mi sono ritrovata attaccata da una signora, che asseriva che in questa mia poesia
facevo di un uomo pagato per rischiare un eroe.
Ora tutto è questo mio scritto che un elogio alle corse, ma solo un ricordo personale di una persona amata dalle persone comuni, che spesso hanno la vista più lunga di molti, intellettuali e personaggi di rilievo.
Ayrton in molti lo conoscevano per quello che la stampa mostrava di lui,
ma vi siete mai soffermati a guardare dei video vecchi, dove riprendevano il suo sguardo? provateci ancora oggi, quando io li guardo, ci vedo quello che era veramente e che resterà per sempre,una gran bella persona   
Posta un commento

Post più popolari