martedì 1 aprile 2014

FRUSCII DI SOTTOVESTE

Fruscii di sottoveste
che cade ai miei piedi,
il corpo rotondo si offre
al tuo sguardo.
Non c'è vergogna negli occhi
che brillano come braci
su altari roventi.
Le mani sfiorano
esplorano accarezzano
ogni angolo di questi corpi
come analfabeti autodidatti
scolpiscono emozioni.
E le bocche s'infiammano
nell'inseguire le lingue
duellanti farfalle
nel giardino
dell'anima esplosa.

Fioralba Focardi 01/04/2014
Copyright © tutti i diritti riservati
immagine presa dal web
Posta un commento