lunedì 7 aprile 2014

L'AQUILA E IL FALCO

La donna se ne andò
lontano dallo sguardo dell'uomo,
voltando le spalle
spiegò le ali e sparì
nell'azzurro del cielo.
Aveva un anima
troppo smembrata
per fermarsi nell'antro buio
di un nuovo padrone.
Doveva riprendersi
quei pezzi perduti per via.
Era aquila
troppo libera e fiera
per fermarsi
in un nido privo di luce,
amava il sole e l'aria,
aveva le ali e voleva
spiccare il volo,
e solo un falco
poteva volare con lei.

Fioralba Focardi 07/04/2014
Tutti i diritti riservati®
Posta un commento