lunedì 7 aprile 2014

OSAI BACIARE

Osai
baciare il sole,
fu dolce,
e mi fu
fatale,
arsi
e cenere fui,
delle sue
ardenti brame.

Sbocciai
nel rosso
di un tramonto,
illuminando
un sogno
fragile
come petali
di papaveri,
nei campi.

All'alba
mi trovai
spogliata
di vergogna
vestita solo
del tuo amore,
i raggi
facevano corona
ai nostri corpi

Fioralba Focardi 07/04/2014
Tutti i diritti riservati®




Posta un commento