mercoledì 26 febbraio 2014

A MIO FIGLIO

Stai li
davanti a quel microfono
lo sò che sei agitato
lo vedo dai tuoi gesti.
Vorrei darti la mia calma
io son serena
so quanto vali.
Il tuo saluto ai professori,
è un buongiorno detto forte,
poi inizi il tuo racconto.
Conosco a memoria la tua tesi,
son giorni che ripeti
e so anche
il momento dove perderai
il filo del discorso.
Mi sono messa dietro a te
e sono sola nella fila
tutti gli altri sono dietro.
Osservo i professori le espressioni,
vedo una che parlotta,
mi mette ansia,
la guardo
vorrei mandarle un messaggio,
stai attenta è mio figlio,
quello li davanti.
Ma tu continui il tuo parlare
arrivi alla fine ringrazi
ed usciamo ad aspettare la chiamata.
Cinque minuti d'orologio,
rientriamo con tanta ansia
e quando il profesore dice:
"centocinque congratulazioni lei è dottore"!
Le lacrime non escono
ma ti abbraccio forte.

Fioralba Focardi 25/02/2014
Tutti i diritti riservati ®
Posta un commento